FOTO: bettiniphoto | Israel Start-Up Nation

FOTO: SCOTT DEVELOPMENT - Kuestenbrueck

FOTO: Noa Arnon

FOTO: PHOTOPRESS.BE

FOTO: PHOTOPRESS.BE

Presentazione

della famiglia dei Catalyst per i freni a disco

 
FRENATA SEMPLICEMENTE POTENTE
PRONTO A TUTTO
LEGGERO E SENZA COMPROMESSI
140 mm
160 mm
180 mm
 
203 mm
 
220 mm
 

Compatibile con tutte le mescole sinterizzate e organiche dei disc pad. Ottimizzato per EXOTherm2 e Disc RS Swissstop.

 

POTENZA DI FRENATA E DURATA

Frenata potente e lunga durata, disponibile in 5 misure a seconda della disciplina, bici da corsa, ciclocross, cross country, downhill e e-bike

 

APPROVATO DALL'UCI PER L'UTILIZZO IN COMPETIZIONI SU STRADA

Il profilo esterno dei dischi Catalyst non contiene nessuno spigolo a 90 gradi

 

INDICATORI DI CONSUMO

Piccole concavità semisferiche sulla superficie mostrano quando è il momento di sostituire il disco, quando queste cavità sono a filo del resto della superficie frenante, è il momento di sostituire il disco

 

1. PROGETTO E MODELLI

2015 — Inizia lo sviluppo

 

All’inizio del 2015 il team di ingegneri della SwissStop ha condotto una serie di test in laboratorio sui dischi dei freni delle biciclette. In seguito ha progettato modelli digitali dei rotori simulando le stesse condizioni dei test grazie a un software altamente avanzato. Il confronto dati ha confermato l’accuratezza e l’efficacia delle simulazioni, il che ha permesso di progettare, testare e valutare una serie di prototipi digitali.


2. SIMULAZIONI: CALORE E MATERIALI

La trasmissione di calore ai singoli modelli è stata misurata interamente con l’ausilio di software di simulazione. Il rapporto tra convezione, radiazione, superficie e peso ha permesso di analizzare il design ottimale per ottenere la massima resistenza e dissipazione di calore al minimo peso.

La struttura di ogni modello è stata valutata con l’impiego di forze frenanti, dalla pressione manuale ordinaria al massimo teorico. Ciò ha permesso di individuare punti di pressione critici all’interno della struttura per massimizzare la resistenza e la rigidezza del rotore.


3. ANALISI DEL FLUSSO DELL’ARIA

Grazie alle simulazioni CFD (fluidodinamica computazionale) è stato possibile misurare il flusso dell’aria sulla superficie del rotore e attraverso i fori. È stata testata una serie di profili per analizzare gli effetti di eventuali fessure asimmetriche e ottimizzare l’effetto refrigerante del flusso dell’aria sulle superfici.

 

 


4. IL PROGETTO DEFINITIVO

2016 — Annuncio del primo modello Catalyst

Le prestazioni del Catalyst sono state confermate con ulteriori studi di modellazione digitale e simulazione termodinamica. Dopo questa fase, sono stati prodotti prototipi per eseguire test di laboratorio e sul campo. Il processo ha validato il design. Al termine è stato formalmente annunciato il primo modello Catalyst, caratterizzato da uno spider in lega di alluminio 7075T6 e pista frenante in acciaio inossidabile SUS410.

2017-2020 —  I ciclisti di ogni categoria, inclusi i migliori atleti di MTB, cyclocross e strada UCI World Tour, scoprono la potenza, la durata e l'affidabilità dei rotor Catalyst.

2021 —  Il team di ingegneri di SwissStop ha applicato il concetto di design Catalyst a nuovi progetti di rotor, concentrandosi sui requisiti di applicazioni specifiche incontrate dai ciclisti. Vengono sviluppati nuovi modelli one-piece e two-pieces per le competizioni.

Compatibilità

warning Please ensure the Catalyst Disc Rotor meets the compatibility and warranty requirements of all components in your brake system.